WhereApp

L'informazione certificata
e georeferenziata
di pubblica utilità.

Archivio

Nell'Archivio di WhereApp trovi tutti gli articoli passati ordinati per mese ed anno.

Archivio mensile gennaio 2017

Il nostro buongiorno si colora di sfumature artistiche

Abbiamo pensato di regalare piccole perle di ottimismo, citazioni di autori nazionali e non; del passato e attuali.

Momenti di riflessione per cominciare le giornate con un sorriso.

Apprezzare la quotidianità è la chiave per vivere meglio.

Non vogliamo dare un insegnamento, ma semplicemente regalare un sorriso a chi ci legge e ci dedica il loro tempo prezioso. 

Le frasi presentate puntualmente, come un rito mattutino, presenti nel Live dell’app sono aforismi di autori che hanno regalato la loro saggezza, esponendoci ad uno spiraglio di luce!

Il mondo non è uno scenario di atti negativi.

Le citazioni sono di…

Coloro che negli anni hanno creato un eco così grande tanto da diffondere il loro sapere pratico. Un brevissimo remind della loro vita renderà tutto più chiaro.

Quali sono le citazioni scelte?

La prima, un inno a Roma per celebrare la bellezza della nostra maestosa città, vista dagli occhi di un grande.

  • Roma è la capitale del mondo! In questo luogo si riallaccia l’intera storia del mondo, e io conto di essere nato una seconda volta, d’essere davvero risorto, il giorno in cui ho messo piede a Roma. Le sue bellezze mi hanno sollevato poco a poco fino alla loro altezza.

W. Von Goethe, scrittore, poeta e drammaturgo tedesco.

  • Quando la porta della felicità si chiude, un’altra si apre, ma tante volte guardiamo così a lungo a quella chiusa, che non vediamo quella che è stata aperta per noi.

Paulo Coelho, scrittore e poeta brasiliano, nel 2007, nominato dall’ONU come il nuovo messaggero della pace.

Dal Lunedì della prossima settimana…

  • Coltivare felicità ciò che voglio per il resto della vita.

Stephen Little, artista Asioamericano scrittore, pubblicitario, dottore in discipline umanistiche. Continuo viaggiatore anche se nei suoi viaggi cerca di tornare ad un’unica grande meta: se stesso. Vive a Padova, città di cui sembra profondamente innamorato.

  • Che anno è, che giorno è? Questo è il tempo di vivere con te. Le mie mani, come vedi, non tremano più e ho nell’anima, in fondo all’anima, cieli immensi e immenso amore, e poi ancora, ancora amore, amor per te… [da I giardini di marzo].

Lucio Battisti, cantautore, compositore e polistrumentista italiano.

  • Per essere felici dovete patire, stare male, soffrire. Non abbiate paura di soffrire: tutto il mondo soffre.

Roberto Benigni, attore, comico, regista, sceneggiatore e orgoglio italiano.

  • Crescendo […] impari che la felicità è fatta di emozioni in punta di piedi, di piccole esplosioni che in sordina allargano il cuore, che le stelle ti possono commuovere e il sole far brillare gli occhi, e impari che un campo di girasoli sa illuminarti il volto, che il profumo della primavera ti sveglia dall’inverno, e che sederti a leggere all’ombra di un albero rilassa e libera i pensieri.

Fabio Volo, nome d’arte di Fabio Bonetti, attore, scrittore, conduttore radiofonico e televisivo, sceneggiatore e doppiatore italiano.

  • La gioia di vivere è il miglior cosmetico per una donna.

Rosalind Russell,  attrice statunitense, candidata quattro volte al Premio Oscar.
Grazie anche a Apoftegma, che ci da la possibilità di arricchire la nostra fonte.

Continue scosse di terremoto nel Centro Italia

 

Quattro scosse di terremoto su tutto il Centro Italia, uno sciame sismico che ha fatto tremare ancora una volta il Centro Italia.

Secondo Invg è la prima volta che si verificano 4 scosse superiori a magnitudo 5, nel giro di poche ore.

La prima scossa alle ore 10.24 è stata chiaramente avvertita da tutti gli abitanti del centro, con magnitudo 5.3  gradi Richter. La seconda, alle 11.16, più lunga è stata quella che ha fatto allarmare e costretto molte scuole della capitale a far evacuare gli edifici.

L’ultima della mattinata, infine è stata la decisiva per far evacuare le strutture più vecchie. La quarta scossa, invece, è stata registrata alle 14.33.

A Roma, molti lavoratori hanno lasciato il posto di lavoro per recarsi in posti più sicuri e le metro hanno sospeso il loro servizio.

Cosa fare in caso di scosse?

La Croce Rossa ha stilato un decalogo sul da farsi, in caso di emergenza terremoti:

Se ti trovi in un luogo chiuso:

  1. Cerca riparo in un vano di una porta inserita in un muro portante,
  2. Riparati sotto un tavolo, è pericoloso stare vicino a mobili, vetri o oggetti pesanti,
  3. Non precipitarti verso le scaleo l’ascensore,
  4. Tieni in casa una cassetta del primo soccorso

Se ti trovi in un luogo aperto

  1. Allontanati da costruzioni e linee elettriche
  2. Stai lontano da impianti industriali
  3. Stai lontano dai margini dei laghi e delle spiagge marine
  4. Raggiungi le aree di attesa individuate dal piano di emergenza comunale
  5. Evita di usare il telefono e l’automobile
  6. In auto, non sostare in prossimità di ponti, terreni franosi e spiagge.

 

WhereApp ha inviato news geo-localizzate informando il territorio in tempo reale.

Scopri WhereApp!

 

I volontari della Croce Rossa di Roma intervengono all’emergenza freddo

Il maltempo, venuto dalle correnti del nord Europa e dalla fredda Russia, persiste facendo scendere le temperature in tutta l’Italia. Temperature che hanno sorpreso gran parte della popolazione, causando molti danni e morti.

 

Emergenza freddo a Roma

La situazione non è stata diversa nella capitale, dove molti clochard hanno perso la vita a causa dell’eccessivo freddo.
Un’iniziativa importante dei volontari della Croce Rossa di Roma è stata l’apertura della Sala Palasciano, di via Toscana, ai senzatetto, per permettere di vivere in uno degli stabilimenti di CRI, sotto un tetto e al caldo.

Ieri, infatti, un gruppo di volontari della Croce Rossa ha deciso di intervenire cercando di prevenire ulteriori morti. 

Uniti da un grande spirito di volontà, hanno allestito la Sala per accogliere i senza dimora. Sono stati messi a disposizione dal Presidente Nazionale CRI, F. Rocca, 50 posti letto.

 

Le parole della Diodati

La Presidente Debora Diodati ai microfoni di Dimensione Suono Roma, la famosa radio romana, ha detto: “Serve un tetto sotto cui dormire, ecco perché abbiamo aperto la Sala Palasciano di una delle sedi della Croce Rossa per i senza dimora della Capitale.

La Presidente Diodati ha dichiarato che, grazie all’ACLI, Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani, sono stati garantiti anche i pasti: 50 cene e 50 colazioni.

“Purtroppo il freddo continua – afferma –  e tante persone sono ancora per strada in condizioni di estrema fragilità. Mi auguro che non si voglia lasciar sole definitivamente in attesa che le Sala allestita per i senzatettotemperature si rialzino e che i tanti volontari che, in queste ore stanno facendo l’impossibile per dare aiuto sul territorio della Capitale, possano avere in questo nostro ricovero una mano in più per soccorrere chi ha bisogno di un riparo notturno”, conclude la presidente Diodati.

Il freddo purtroppo non vuole placare la sua intensità per fortuna, però, sono queste le iniziative da valorizzare.  

Storie di uomini che raccolgono tutti in un destino comune, ragioni diverse, che convogliano in un’unica realtà! Così i clochard della capitale, sono stati accolti, da persone che non possono essere definiti solo “volontari” ma come suggerisce qualcuno “angeli”.