Tag

Attraverso i tag è possibile indicizzare le pagine del sito

Archivio dei tag

Giornata Mondiale del Turismo

Oggi, 27 Settembre, in tutto il mondo si celebra la Giornata Mondiale del Turismo, organizzata dall’Unwto, (United Nations World Tourism Organization).
Mai come quest’anno l’Italia non può non festeggiarla. Il 2017 per il nostro paese è stato, infatti, l’anno in cui il turismo ha visto la sua maggiore crescita degli ultimi anni. Quella appena passata è stata considerata un’estate da record, con un complessivo +12,5% di visitatori.

Turismo in Italia

Quest’estate l’Italia ha ricevuto un grande flusso di visitatori, tanto che i dati emersi negli ultimi mesi, raccolti dalla Direzione Generale Turismo del MiBACT e da ENIT, confermano la tendenza positiva di inizio anno e fanno prevedere un 2017 da record.

Mare al primo posto

Con una crescita del 16% rispetto al 2016, tra giungo, luglio e agosto, il mare si posiziona al primo posto con 90 milioni di presenze negli stabilimenti balneari. Il primato delle regioni più amate quest’anno va all’Emilia Romagna, seguita da Puglia e Sicilia. Complessivamente si è registrato un aumento del 5% di turisti stranieri.

Musei

Quest’anno, inoltre, si è registrato un notevole aumento di visitatori nei musei. Con un tasso di crescita pari al doppio di quello registrato un anno fa. Se vuoi scoprire quali sono i musei più amati dai visitatori clicca qui.

Cresce il turismo sostenibile

Ottimi dati anche per quanto riguarda il turismo sostenibile. Si è registrato, infatti, un incremento del 74% di presenze nelle aree rurali e nella frequentazione dei cammini, il più importante quello della Via Francigena.

Turismo mondiale

Anche a livello mondiale il turismo si conferma un settore in grande e costante crescita.
Nella prima metà del 2017 si è registrata la miglior performance dal 2010, con un totale di 598 milioni di turisti internazionali (36 milioni in più rispetto allo stesso periodo del 2016).

 

 

Italia: 21 mete da scoprire, fuori dai tipici itinerari turistici

L’Italia, una nazione tutta da scoprire, ricca di storia, cultura e paesaggi incantevoli ma quali sono i luoghi “segreti” che un turista dovrebbe vedere? A rispondere a questa domanda ci ha pensato il quotidiano britannico Telegraph che ha stilato una classifica: “21 places in Italy you never thought to visit (but really should)”. In questa speciale classifica vengono indicate 21 mete italiane che normalmente sono fuori dai tipici itinerari turistici ma che andrebbero assolutamente viste. Molte di queste sono ben conosciute, altre invece sono delle vere e proprie scoperte.

Bergamo, Lombardia

Chi visita il nord Italia molto spesso non considera Bergamo una meta “imperdibile” e preferisce le più note Milano o Venezia. In realtà è una meta molto affascinante, divisa tra la Città Bassa, più moderna, e la Città Alta caratterizzata dal centro storico cinto da mura.

Ercolano e Oplontis

Gli scavi di Ercolano e Oplontis sono perfetti per chi vuole assaporare uno scorcio della vita romana antica in tranquillità poiché sono meno conosciuti rispetto ai più famosi scavi di Pompei.

Matera, Basilicata

Patrimonio Mondiale Unesco, negli ultimi anni ha subito un notevole incremento di turisti, giunti soprattutto per vedere i famosi “Sassi di Matera”. È stata designata Capitale Europea della Cultura per il 2019.

Ravello, Costiera Amalfitana

Meno conosciuto delle più famose Amalfi e Positano, merita una visita per il suo paesaggio mozzafiato caratterizzato da giardini e ville a picco sul mare.

Lago d’Iseo

È il lago meno conosciuto dei laghi italiani e per questo è considerato un vero e proprio paradiso per il relax. Al suo interno si trova l’isola lacustre più grande d’Italia e dell’Europa meridionale e centrale, Monte Isola.

Le 21 mete italiane da non perdere:

  1. Marina di Pisciotta
  2. Bergamo
  3. Montefalco
  4. Gabicce Mare
  5. Portovenere
  6. Treviso
  7. Sovana
  8. Lago d’Iseo
  9. Porto Selvaggio
  10. Sulmona e Monti della Laga
  11. Matera
  12. Ravello, Costiera Amalfitana
  13. Trieste
  14. Gargano
  15. Ragusa e Cefalù
  16. Le Langhe
  17. Ravenna
  18. Marettimo
  19. Ercolano e Oplontis
  20. Genova
  21. Venezia segreta